Case study il sistema di controllo accessi di un’azienda che opera nel settore della logistica

Una buona struttura distributiva parte da un’efficiente organizzazione logistica. Questo vale soprattutto per le aziende che si occupano di distribuzione di beni, dove bisogna coordinare e tenere traccia del lavoro dei dipendenti (rilevando le loro presenze e spostamenti) e coordinare il lavoro nelle diverse aree dello stabile: dai magazzini, agli uffici, alla sala server e fino all’area accessi degli automezzi.

Nel caso del nostro cliente, un’azienda italiana che opera nel campo della logistica, abbiamo progettato un sistema di controllo accessi automatizzato, abbinato ai software GoPlanner Access e GoPlanner Time. Si tratta di un sistema a 360° gradi, pensato ad hoc per le specifiche esigenze delle sedi coinvolte.

IL CONTESTO E CRITICITA’

Il Cliente opera nel campo della logistica e della distribuzione per conto di una multinazionale leader mondiale del settore. Centinaia di persone sono impiegate negli stabilimenti con diverse turnazioni e mansioni. Senza un sistema automatizzato di gestione del personale, nel caso di aziende così grandi, si possono verificare errori di gestione.

Anche per ragioni sicurezza, vi è la necessità di tutelare i beni presenti nei magazzini e monitorare in tempo reale i principali varchi di accesso, prevedendo in alcuni casi l’installazione di sensori per l’antiscavalcamento.

LE ESIGENZE DEL CLIENTE

Il Cliente ha chiesto di dotarsi di un sistema di controllo accessi per gestire gli accessi dei dipendenti agli stabilimenti logistici ed esportare i dati delle loro presenze in un gestionale dedicato. Inoltre ha manifestato l’esigenza di avere sempre sotto controllo gli accessi in alcune aree specifiche degli edifici, richiedendo l’installazione di sensori anti-scavalcamento.

LA SOLUZIONE

Il sistema studiato dal nostro reparto tecnico si basa sul software GoPlanner abbinato ad un sistema di barriere fisiche e logiche. Vista l’esigenza del controllo minuto, nel rispetto delle regole GDPR; abbiamo previsto un sistema di anti scavalcamento dotato di telecamere 3D. I dispositivi sono collegati al controllo d’accesso delle barriere fisiche – tornelli o portelli e i relativi lettori badge. Qualora il sistema rilevi passaggi non autorizzati o non consentiti (scavalcando il tornello), viene generato un allarme.

Per ogni tornello abbiamo previsto delle pedane personalizzate per facilitare l’installazione, passaggio cavi e accessibilità.

I BENEFICI

Il Cliente ha subito registrato una maggiore efficacia nel controllo degli accessi di cose e persone, con ricadute positive soprattutto nella gestione del personale dipendente e della merce presente nei magazzini. Grazie al continuo lavoro del nostro reparto di ricerca e sviluppo, il cliente usufruisce di una soluzione sempre aggiornata.

LA SCELTA DEI PRODOTTI

I Software GOPlanner Access e GOPlanner Time, forniti in cloud sono stati abbinati ad una selezione accurata di prodotti hardware: tornelli, cancelleti e terminali sono stati scelti in considerazione delle particolarità e delle esigenze di ciascuna sede. Di seguito nel dettaglio l’elenco dei prodotti scelti:

tornelli TTR-08 con canalina calpestabile, installati su una pedana

BH-02 Cancelletto antipanico che soddisfa i requisiti dimensionali di un’uscita di sicurezza, oltre a consentire il passaggio di pacchi di diverse dimensioni.

Terminale SuperTRAX 7 Light con batteria ad alta capacità – per la rilevazione delle presenze

Badge RFID per i dipendenti degli stabili

Telecamera con sensore 3D anti scavalcamento

FOTO DELLE FASI PROGETTUALI E DELLE INSTALLAZIONI